Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, Sel entra in giunta: dopo le elezioni il confronto politico sui prossimi due anni

Regione. “Ringrazio per la fiducia accordata, mi metterò subito al lavoro”. Sono le prime parole di Matteo Rossi, fino a ieri capogruppo di Sel in Regione e da oggi nuovo assessore allo Sport e Personale della giunta Burlando. La notizia gli è arrivata stamani alle 9.30, con una telefonata, inaspettata, da parte di Burlando.

Dopo le dimissioni di Nicolò Scialfa, indagato per peculato nell’ambito dell’inchiesta sui fondi del gruppo Idv, il presidente si era preso qualche giorno di tempo, il week end dicevano i rumors, non di più e non i venti giorni suggeriti dal suo partito per arrivare alle elezioni e ai futuri nuovi equilibri da vedere. La notte invece ha portato consiglio. Il Governatore per evitare la graticola e il totorimpasto in piena campagna elettorale ha annunciato già da stamani il nuovo assetto di giunta: l’uomo d’esperienza, Montaldo, alla vicepresidenza e Rossi neo assessore. Sbaragliati tutti i pronostici della vigilia: nessuna donna alla vicepresidenza.

“Bisognava uscire da una situazione d’impasse – commenta Rossi – così come è necessario ricominciare a parlare di politica al più presto”. E la questione politica, declinata anche in termini di equilibri, tornerà presto al centro direttamente sul tavolo dei partiti. Prima però devono passare le ultime settimane di campagna elettorale, solo dopo il voto infatti Sel chiederà “un punto politico programmatico” per individuare, e fissare, il passo da qui a fine legislatura.

“Il rimpasto non ha coinvolto le forze politiche, ed è stato avviato, come peraltro prevede la legge e come specificato dallo stesso Burlando, su iniziativa del Presidente all’interno della giunta e degli organismi consiliari – rende noto la segreteria oggi – Il nostro consigliere Matteo Rossi ha dato la sua disponibilità sulla base di una propria autonoma valutazione politica, in considerazione della eccezionalità della situazione, nonché della necessità di superare rapidamente e in maniera trasparente l’impasse in cui si è trovato il governo regionale. Sel – conclude la nota – si augura che il lavoro della giunta possa proseguire positivamente visto i tanti problemi aperti” e si riserva “di valutare successivamente le prospettive del governo ligure per i prossimi due anni”.

E Sel, il partito di cui Rossi è stato capogruppo, era l’unico, fino a oggi, a non avere una rappresentanza in giunta, particolare che ciclicamente tornava ad animare il confronto Pd-Sel, e che d’altra parte ha sempre permesso a Rossi di puntare i piedi su temi caldi come la sanità o le questioni ambientali. “Io porterò le mie proposte in qualità di assessore – sottolinea Rossi – ma è chiaro che su determinate delibere manterrò il punto di Sel”. Anche in vista di un allargamento del gruppo, che ora è nelle mani di Stefano Quaini, passato nelle scorse settimane da Idv a Sel, ma con una possibile e già ventilata new entry del consigliere FdS, Alessandro Benzi.

Da oggi comunque Rossi assume le deleghe che furono di Scialfa. “E’ la prima persona che contatterò per assicurare continuità al lavoro fin qui svolto”, spiega il neo assessore a Sport e Personale. Quanto all’ormai ex vicepresidente “credo che dimettersi sia stata una scelta giusta e sofferta, non è mai facile finire nel tritacarne. Ma – conclude Rossi – ho condiviso la scelta e apprezzato il gesto”.