Quantcast
Cronaca

Rapallo, scricchiolii nella scuola: evacuato il liceo Da Vigo, scoppia la polemica

Rapallo. Studenti e docenti del Liceo Giovanni da Vigo a Rapallo hanno sentito scricchiolii sospetti, e per la seconda volta in sette giorni hanno lasciato l’edificio e sono tornati a casa. La scuola è stata evacuata, i vigili del fuoco dopo il sopralluogo hanno detto che non c’è rischio. Il Comune ha comunque ordinato una perizia sulla stabilità dell’immobile che avverrà domani.

E domani saranno chiuse la scuola Antola e la sede del Da Vigo. Mentre da lunedì 11 febbraio i bambini delle Antola andranno alle Marconi, gli studenti del Da Vigo in parte alle Clarisse ed in parte presso le suole medie Ex Giustiniani di Via Frantini.

“Le mie continue richieste di accertamenti sugli edifici scolastici, le mie interrogazioni cui hanno risposto ‘si ,ci sono grossi problemi ma interverremo piano piano’ – ha commentato sul gruppo Facebook Mugugno a Rapallo l’ex candidato sindaco Antonella Cerchi – la mia richiesta di mettere nella priorità il finanziamento della sicurezza delle scuole, tutto passato come acqua sui giornali, tra i genitori e lavoratori della scuola. Non un’alzata di voce, attendiamo una tragedia? Irresponsabili”.

“Non sorprende affatto – rende noto Andrea Carannante, candidato alle politiche 2013 del Pcl – Quello che sorprende è come in tutti questi anni, a questo punto decenni, né la Provincia né il Comune siano riusciti a risolvere il problema di centinaia e centinaia di ragazzi e di famiglie che recalmano di poter esercitare il sacrosanto diritto allo studio in una sede idonea ad accoglierli, e non in una struttura decrepita, fatiscente e al di fuori di qualsiasi norma di sicurezza. Ma come sappiamo – continua Carannante – a Rapallo possono anche cambiare le Giunte comunali, ma le priorità e le scelte di fondo sono sempre le stesse: i finanziamenti si trovano solo per iniziative turistico-commerciali, per commemorazioni religiose, ponti intelligenti e quant’altro, le sedi idonee per Chiese, Accademia Culturale (un’intera villa in pieno centro!), Panathlon, Museo del Merletto e via discorrendo”.