Quantcast

Professore per un giorno: Ciro Immobile al Liceo Andrea D’Oria contro il cancro

Genova. “Non fare autogol” arriva sotto la Lanterna, al liceo D’Oria, con un testimonial d’eccezione. Ciro Immobile, attaccante del Genoa, incontra questa mattina gli studenti per metterli in guardia da fumo, alcol, sedentarietà e alimentazione scorretta. Tutti comportamenti corresponsabili delle patologie oncologiche.

Il progetto è promosso da AIOM e Fondazione AIOM con Presidenza del Consiglio, CONI, FIGC e i campioni di serie A. La prevenzione delle patologie oncologiche, vera arma vincente per sconfiggere il cancro, passa sempre di più dai giovani. Sono in costante aumento, infatti, i ragazzi che fumano, fanno ricorso a bevande alcoliche, utilizzano sostanze stupefacenti, o ancora che non svolgono attività fisica o seguono un’alimentazione scorretta.

Il cancro provoca ogni anno circa 360.000 nuovi malati in Italia, oltre 8.700 in Liguria, ma con la giusta alimentazione e una corretta attività fisica questo numero potrebbe ridursi del 30%. E ancora, altri grandi nemici sono le lampade abbronzanti, il fumo, le malattie sessualmente trasmissibili, l’alcol, il doping. Un corretto stile di vita, quindi, mette al riparo l’organismo dall’insorgenza di tumori.

Per ribadire questo concetto al fianco dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) si sono schierati la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il CONI, la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e la Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI) con il Progetto “Non fare autogol. Gioca d’attacco contro il cancro”, giunto alla sua terza edizione.

Dopo aver raggiunto migliaia di ragazzi nelle prime due stagioni, l’AIOM torna in campo con i big della serie A per la prevenzione del cancro: 20 tappe in 16 città per un vero e proprio “Tour della salute” che coinvolge tutte le squadre del campionato e i più importanti calciatori, che formano la squadra della prevenzione allenata dal CT Cesare Prandelli. Il progetto è attivo anche su internet con il “Quiz della salute” (www.nonfareautogol.it), con la pagina facebook (http://www.facebook.com/NonfareAutogol) e il profilo twitter (http://twitter.com/NonFareAutogol).