Quantcast
Cronaca

Prè, show room di false griffes e film porno: maxi sequestro nel centro storico

Genova. Ancora maxi sequestri di merce contraffatta nel capoluogo ligure. Il 26 gennaio scorso, i baschi verdi del I Gruppo della Guardia di Finanza di
Genova, nell’ambito delle ordinarie attività di pattugliamento del territorio cittadino hanno individuato nella Stazione di Brignole, in arrivo con il treno da Roma, due senegalesi, dai movimenti sospetti, che hanno cercato di nascondersi alla vista dei militari.

I bagagli dei due uomini erano colmi di merce contraffatta, per lo più articoli di abbigliamento e pelletteria. Successivamente, quindi, è stata eseguita una perquisizione domiciliare nella loro abtazione in via Pré.

All’interno dell’immobile era stato allestito una sorta di “show room”, con
un’esposizione di prodotti di vario genere, con marchio falsificato. In particolare capi di abbigliamento, cinture, scarpe e portafogli. Si trattava, in totale, considerato anche quanto rinvenuto alla Stazione ferroviaria, di 5.800 “pezzi”, comprendendo nel conteggio alcuni fasci di etichette pronte per essere applicate.

La prosecuzione delle operazioni nello stabile ha inoltre permesso di
scoprire, in altri locali limitrofi, un piccolo deposito di “materiale audiovisivo”, CD e DVD abusivamente riprodotti, in violazione alla normativa sul diritto d’autore, privi del marchio SIAE. Complessivamente 4.360 articoli, tra i quali 93 di tipo pornografico, più altri 52 capi di abbigliamento con segno contraffatto ed una macchina da cucire, che serviva per applicare le etichette fasulle.

Nel corso del mese di gennaio di quest’anno, considerando ancche le normali attività di controllo del territorio, i “Baschi Verdi”, nelle aree del centro storico cittadino hanno sequestrato, complessivamente, 12.800 prodotti contraffatti e 4.430 supporti audiovisivi riprodotti abusivamente, denunciando all’Autorità Giudiziaria 15 responsabili, tutti extracomunitari, dei quali 4 clandestinamente presenti in territorio nazionale.