Cronaca

Prà perde un pezzo di storia, Genova piange la scomparsa di don Giorgio

don giorgio don gallo

Prà. “Sono sinceramente vicino al dolore della comunità di Prà per la grande perdita di don Giorgio Parodi”. Il cordoglio per la morte del parroco che da oltre 40 anni guidava la chiesa di Nostra Signora del Soccorso e San Rocco di Prà, scomparso ieri sera a 73 anni, arriva da tutta Genova.

“Ci sono persone che riassumo in sé i valori di tutti – scrive il governatore Claudio Burlando – Don Giorgio era questo, non solo un riferimento importante per i credenti. Era partecipe, attivo, sempre vicino ai cittadini. Conosceva bene i problemi del suo territorio e nella difesa del lavoro e dell’ambiente ha sempre espresso con equilibrio i difficili conflitti della “sua” Prà. Sentiremo la mancanza della vicinanza e della partecipazione che esprimeva senza mai risparmio delle sue forze, anche nella malattia”.

“Un grande prete, un uomo che ha segnato profondamente la storia di Pra’”, scrive la consigliera comunale Pd, Cristina Lodi sulla sua bacheca.
“Grande don Giorgio, molto conservatore all’inizio, molto di fede sempre, vicino alla gente sempre”, gli fa eco Antonio Bruno, capogruppo FdS a Tursi.

“Prà perde un suo importante pezzo di storia”, commenta Carlo Besana ricordando Don Giorgio Parodi con una foto insieme a Don Gallo in occasione dell’inaugurazione del PalaCep.
Il rosario sarà recitato oggi alle 20.30 nella chiesa di San Rocco, i funerali si terranno domani nella stessa parrocchia alle 10.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.