Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Politiche 2013, delusione e preoccupazione in casa Pd. Lunardon: “Non siamo riusciti a intercettare il malessere”

Genova. Delusione e preoccupazione. In casa Pd, nella sede genovese di piazza della Vittoria non si festeggia, anzi. “Teniamo ma non ci espandiamo”, lo dice chiaramente, nonostante i dati non ancora ufficiali, il segretario provinciale Pd Giovanni Lunardon. E’ la lezione del voto in Liguria, “dove andiamo meglio – sottolinea il segretario – ma di fronte al dato nazionale è una magra consolazione”.

La dimensione della sorpresa sta nei dati: a Genova il Pd è superato alla Camera dal M5S, rispettivamente il 31,03 contro il 32,17% dei grillini, mentre al Senato i democratici sono primi con il 33,13% ma tallonati dal M5S al 30,39%.

“C’è una grande affermazione di Grillo, al di sorpra delle aspettative – è la lettura di Lunardon – talmente grande che è difficile scambiarla per voto di protesta. E’un voto politico a tutto tondo, sia a livello nazionale, sia in Liguria dove si attesta omogeneo al 30%”. Poi c’è la questione Pdl che “perde voti non quanti speravamo”. Parziale consolazione, il risultato in Liguria, dove il centrosinistra è primo al senato, mentre il pd sostanzialmente tiene. “Ma non siamo riusciti a intercettare la voglia di cambiamento e il malessere sociale, teniamo ma non ci espandiamo, e di fronte al dato nazionale è una magra consolazione”.

Pd in lieve crescita, ma poco, dunque “mentre il M5S è cresciuto moltissimo riuscendo a intercettare il voto in uscita sia dal Pdl sia dai partiti minori”, conferma il segretario regionale Pd, Lorenzo Basso.

“In questo momento sta prevalendo in noi la delusione, per il risultato nazionale – spiega ancora Lunardon – e la preoccupazione per il paese. Non c’è stabilità per nessun governo”. Il timore è “che sia una di quelle elezioni in cui bisognerà aspettare l’ultimo voto”, ma per adesso c’è un senato senza maggioranza, e alla camera un testa a testa che continuerà nelle prossime ore. “Non mi sorprende che lo spread sia schizzato in alto e le borse crollate – aggiunge – l’Italia non ha un governo e questa non è una buona notizia per il paese”.