Quantcast
Politica

Pd e Sel stringono accordo programmatico: “Rimettere al centro la cultura per favorire la crescita”

Genova. Il Partito Democratico e Sinistra Ecologia Libertà, “dopo un articolato e costruttivo confronto” in materia di Beni e Attività Culturali della Liguria, hanno raggiunto un accordo che sarà presentato pubblicamente nel corso del prossimo marzo mediante un documento di carattere programmatico.

“L’accordo nasce non solo con l’intento di rilanciare le politiche di tutela, promozione, fruizione e gestione sostenibile del patrimonio culturale presente sul territorio della Liguria – spiegano Giovanni Lunardon, segretario provinciale PD Genova e Riccardo Badino, responsabile regionale Cultura SEL – ma anche per affrontare tematiche quali la produzione culturale e la creatività come fattori di sviluppo economico, la valorizzazioni delle professioni del settore, il perfezionamento delle azioni istituzionali, l’incentivo alle attività culturali focalizzate sulle vocazioni del territorio.

Una convergenza positiva che si basa sulla volontà di far fronte comune alle attuali occorrenze della cultura, in un periodo in cui il settore vede una drastica riduzione delle risorse, cui negli ultimi anni si è accompagnata una sostanziale mancanza di prospettive circa gli investimenti. L’obiettivo è concepire strumenti e linee guida su obiettivi condivisi, fornendo risposte praticabili a fronte della crisi strutturale che sta penalizzando uno dei comparti strategici del nostro sistema economico.

Ma non solo: con l’accordo programmatico si intende dare risalto alla cultura come elemento di coesione sociale, guardando allo sviluppo delle energie creative locali – in particolare dei giovani – per contrastare il fenomeno di emigrazione dei talenti. Questi ultimi linfa vitale per il futuro della nostra regione. Di conseguenza, il fine sarà intercettare e sviluppare le istanze dei portatori di nuove idee, impegnandosi nell’azione riformatrice per un rinnovato pluralismo”.