Quantcast
Cronaca

Papa Benedetto XVI si dimette, Bagnasco: “Esempio di profonda libertà interiore”

“Una decisione che ci lascia con l’animo carico di dolore e di rincrescimento; ancora una volta Benedetto XVI ha offerto esempio di profonda libertà interiore”. Lo afferma il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco.

Nel mese di marzo, probabilmente, avremo il nuovo Papa. Lo ha detto oggi padre Lombardi. Secondo diverse agenzie di bookmaker, i possibili successori di Benedetto XVI potrebbero essere il cardinale nigeriano Francis Arinze ma anche il ghanese Peter Turkson, il canadese Oullet e il cardinale di Milano Angelo Scola.

Benedetto XVI ha deciso di dimettersi e di lasciare il pontificato il prossimo 28 febbraio. Il Pontefice lo ha annunciato nel corso del concistoro per le nuove canonizzazioni, spiegando di sentire il peso dell’incarico di pontefice, di aver a lungo meditato su questa decisione e di averla presa per il bene della Chiesa.

“Nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede – ha detto – per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell’animo”.