Quantcast
Sport

Pallavolo, Serie B1: Genova più forte delle avversità, 2 punti preziosi a Sant’Antioco

Genova. Rientra a casa con 2 punti importanti la Pallavolo Genova, impegnata sabato sera a Sant’Antioco per la seconda giornata di ritorno.

La squadra parte sabato mattina senza lo schiacciatore Alessandro Graziani, bloccato da un’influenza. Poco prima dell’inizio della gara anche l’opposto Riccardo Della Nave accusa qualche malore ma riesce comunque a cominciare la gara insieme ai compagni.

Nel primo set mister Agosto schiera Luca Spirito e Riccardo Della Nave nella diagonale palleggio-opposto, Matteo Casarin e Federico Donati schiacciatori, Federico Bargi e il capitano Massimo Pecorari al centro ad alternarsi con Sebastiano Thei in seconda linea.

Dopo un inizio gara equilibrato (8-7 per Genova) la squadra di Pecorari piazza il break con l’avvicinarsi del secondo time-out tecnico (16-13). I genovesi amministrano bene il vantaggio e vanno sul 21-18 per poi chiudere 25-23.

Dopo il cambio campo Sant’Antioco spinge e va avanti sull’8-5 e poi sul 16-10, trascinata dall’opposto cubano Cardona che metterà a segno in totale 36 punti. Nella compagine genovese cala la ricezione e gli attaccanti faticano ad andare a segno. Sant’Antioco va avanti 21 a 16 e chiude 25-21.

Con il terzo parziale la situazione si complica per gli ospiti: Donati è dolorante per via dei crampi e viene sostituito da Gianluca Quaglieri e anche l’opposto Della Nave è costretto a lasciare il campo per dolori allo stomaco, sostituito dal giovanissimo Andrea Bettucchi. Sant’Antioco approfitta e lascia poco spazio alle iniziative avversarie: va avanti 16-7 e 21-9, chiudendo infine 25-11.

Per il quarto parziale Agosto presenta una formazione d’emergenza, con Nonne in regia in diagonale con il palleggiatore Luca Spirito, schierato come opposto. Rientra anche lo schiacciatore Federico Donati. Cresce la ricezione dei genovesi che riescono a costruire diverse azioni tenendo ancora aperta la partita. Il set si gioca punto a punto (16-15, 20-21). Genova è brava a stare al passo con la formazione sarda, limitando gli errori trascinata dallo schiacciatore Matteo Casarin, elemento di riferimento per tutta la gara (23 punti per lui). Il set è dei genovesi che sul 26-24 allungano il match portandolo al tie-break.

Quinto set con Genova che mantiene un alto livello di ricezione (92% di positività) e mette in crisi Sant’Antioco con il servizio. Dopo il 12-10 per la formazione genovese, i padroni di casa rientrano sul 14-14 ma cedono set a partita sul 16-14.

“Ci siamo trovati in una situazione d’emergenza e siamo stati bravi a gestire una gara che si era dimostrata complicata sin dall’inizio – commenta il tecnico Claudio Agosto -. Una bella prestazione di tutta la squadra, a cui faccio i complimenti, ci ha permesso di portare a casa due punti fondamentali”.

Domenica 17 febbraio, alle ore 18, i genovesi giocheranno a Cisano Bergamasco contro la Dianetics.

I risultati del 15° turno, nel quale ben quattro incontri sono andati al tie-break:
Olimpia Sant’Antioco – Pallavolo Genova 2 – 3 (23/25 25/21 25/11 24/26 14/16)
Caloni Agnelli Bergamo – Comer Iglesias 3 – 1 (25/20 22/25 25/20 25/20)
It&Li Milano – Dianetics Cisano 2 – 3 (25/16 19/25 25/15 22/25 8/15)
Reima Crema – Cagliari Volley 3 – 2 (25/12 25/18 14/25 17/25 15/12)
Cassa Rurale Cantù – Centrale del Latte Brescia 3 – 0 (25/19 25/15 25/22)
Diavoli Rosa Brugherio – Meridiana Fly Olbia 3 – 2 (20/25 21/25 25/23 25/22 18/16)
Hasta Volley Asti – Eurorenting Bruno Mondovì 1 – 3 (25/12 29/31 16/25 25/27)

La classifica vede Genova scendere al terzo posto:
1° Cassa Rurale Cantù 35
2° Caloni Agnelli Bergamo 31
3° Pallavolo Genova 30
4° It&Li Milano 27
5° Cagliari Volley 25
6° Eurorenting Bruno Mondovì 24
7° Hasta Volley Asti 23
8° Olimpia Sant’Antioco 23
9° Meridiana Fly Olbia 19
10° Diavoli Rosa Brugherio 17
11° Centrale del Latte Brescia 16
12° Comer Iglesias 16
13° Dianetics Cisano 15
14° Reima Crema 14