Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Palermo-Genoa è la sfida degli ex. Ballardini: “Partita difficile, ma la strada per la salvezza è lunga”

Genova. Gli incroci della vita (ma soprattutto del calciomercato) riservano per Palermo-Genoa un elemento curioso. Lo si capisce subito, ascoltando le conferenze stampa di Davide Ballardini e di Alberto Malesani.

Da Genova, il Balla ha ricordato: “In Sicilia sono stato benissimo, insieme ai miei collaboratori. Rimane il ricordo di una stagione meravigliosa, poi le cose vanno avanti”.

Da Palermo, invece, l’avversario Malesani a smentito che per lui si possa parlare di rivincita: “Alla mia età non ho molto da dimostrare, credo di aver fatto molto bene a Genova, quando sono stato richiamato c’erano problemi grossi, ma fino alla sosta eravamo nella parte sinistra della classifica”.

Querl che è certo è che entrambe le squadre si disputano punti “pesanti”. “Il campionato italiano – ha però sottolineato Ballerdini – è difficilissimo, con partite e ambienti sempre complicati: nulla di nuovo sotto il sole. Anche a Palermo sarà così, poi arriveranno altre partite, non penso si possa parlare di gara della vita. La nostra idea è di presentare una squadra compatta, che quando ha la palla la muova bene e dia tempo ai giocatori di attaccare la profondità, senza dare punti di riferimento. La salvezza dovremo guadagnarcela giorno per giorno, lottando come stiamo facendo”.

Mentre a Palermo Malesani “lancia” Fabrizio Miccoli: “Questa settimana l’ho visto veramente bene. Penso possa coronare il suo sogno di terminare la carriera qui a Palermo, sta bene, e domani penso farà una grande partita”.