Quantcast

Nuovi orari e maggiore semplificazione: la Regione cambia le regole per gli stabilimenti balneari

Liguria. Maggiore semplificazione, norme omogenee su tutto il territorio, ma soprattutto nuovi orari di apertura. Approvate questa mattina in via definitiva dalla giunta regionale le “Linee guida per l’apertura degli stabilimenti balneari e delle spiagge libere attrezzate”. La delibera definisce le nuove regole per la stagione estiva del 2013.

“Vengono finalmente messe a sistema e regolamentate in tutta la Liguria le modalità di apertura degli stabilimenti balneari, sicuramente la novità più importante introdotta dalla Regione – spiega Giovanni Canale, coordinatore per Oasi-Confartigianato Liguria – Sono ora omologati in tutto il territorio gli orari e le attività, anche delle spiagge libere attrezzate. Una modifica che risponde alla richiesta delle imprese della categoria e che rende omogeneo l’impianto normativo da Comune a Comune, mentre in precedenza questo era a discrezione delle amministrazioni municipali. In un’ottica di creare un’offerta turistica destagionalizzata sono stati inoltre fissati orari di apertura per gli stabilimenti anche nella stagione invernale a fini elioterapici”.

Regole quindi più dettagliate per i balneari liguri: il 1 maggio inizierà la stagione estiva, che si concluderà il 30 settembre. Gli stabilimenti balneari liguri potranno scegliere di rimanere aperti in tre diversi periodi dell’anno: nella sola stagione balneare, tutti i giorni, con orario minimo dalle 9 alle 19; nel periodo tra il 1 aprile e il 31 ottobre, rispettando gli orari giornalieri della stagione balneare e rimanendo attivi almeno cinque giorni alla settimana, dalle 10 alle 17, nel rimanente periodo di apertura (con obbligo di apertura nei festivi e prefestivi).

Tutto l’anno, a scopi elioterapici, con gli stessi orari previsti durante la stagione balneare e al di fuori di essa. I tempi per il montaggio e allestimento delle strutture devono essere compresi nel periodo tra il 1 marzo e il 30 maggio.