Quantcast
Politica

Minzolini al contrattacco: dopo l’assoluzione chiede di tornare a dirigere il Tg1

L’accusa di peculato ai danni della Rai è caduta: Augusto Minzolini è stato assolto. L’esponente Pdl, candidato alle elezioni in Liguria, passa ora al contrattacco e chiede il reintegro.

Richiesta contenuta nella lettera inviata alla Rai dagli avvocati Federico Tedeschini e Nicola Petracca. Lo annunciano gli stessi legali.

“La richiesta – spiegano gli avvocati Tedeschini e Petracca – è conseguenza automatica dell’applicazione del dettato della legge 97/2001, norma che la Rai aveva utilizzato per rimuovere Minzolini dalla posizione di direttore del Tg1, già ricoperta, a seguito del suo rinvio a giudizio. La stessa legge prevede infatti che, in caso di assoluzione, i provvedimenti adottati dal datore di lavoro perdano efficacia con diritto del dipendente al ripristino della precedente situazione lavorativa”.

Gli avvocati Tedeschini e Petracca hanno inoltre sollecitato la Corte dei Conti a vigilare sull’eventuale produzione e consolidamento di danni erariali, “riservando ogni azione a tutela del proprio
assistito”.