Quantcast
Politica

Mezzanego, Chiesa: “Cittadini stufi di problemi che Mediterranea delle Acque non risolve”

Mezzanego. Il consigliere regionale Ezio Chiesa (Liguria Viva) ha presentato un’interrogazione alla giunta regionale per conoscere quali provvedimenti intenda assumere nei confronti di Mediterranea delle Acque che non ha ancora posto rimedio a alcuni disservizi registrati all’acquedotto che serve la frazione di San Siro Foce.

L’amministrazione comunale di Mezzanego è stata una delle ultime, tra quelle presenti nell’entroterra, a privarsi della gestione diretta del servizio idrico, da quando la conduzione è passata a Mediterranea delle Acque, in località San Siro, sono sorti i primi problemi.

Chiesa ricorda come a fronte di un costante aumento delle tariffe, non si sono riscontrati miglioramenti per quanto riguarda la qualità dell’acqua.

Emblematico quanto avviene nella frazione di Mezzanego dove, in concomitanza di piogge particolarmente intense, l’acqua potabile erogata dal’acquedotto di San Siro Foce, gestito da Mediterranea delle Acque, presenta fenomeni di torbidità dovuti alla presenza di particelle sospese, episodi mai avvenuti in passato con la gestione diretta da parte del Comune

A seguito della sollecitazioni pervenute dall’amministrazione comunale, nel giugno 2011, il gestore formulava una possibile soluzione all’inconveniente mediante l’installazione di un dispositivo tecnico che purtroppo non ha sortito gli effetti desiderati.

Fatto evidenziato in più di un’occasione da parte dei funzionari della Asl 4 Chiavarese intervenuti sul posto per verificare l’accaduto costretti pertanto a sollecitare interventi al fine di contenere tale fenomeno.

Chiesa chiede infine alla giunta regionale se ritiene opportuno che Mediterranea delle Acque debba farsi carico di un risarcimento, attraverso uno sconto in bolletta, del disservizio subito dagli utenti di San Siro Foce.