Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

I tagli in cabina elettorale, Silp-Cgil: “Forze dell’ordine lasciate al freddo nei seggi”

Genova. Domani si vota e, su tutto il territorio della Provincia di Genova, circa 800, tra operatori di Polizia, Carabinieri, uomini della Guardia di Finanza, della Guardia Forestale, della Polizia Municipale e della Polizia Provinciale, avranno il compito di presidiare le urne.

Quelle di domani e lunedì, però, sono le prime elezioni che si terranno in inverno (quasi a sottolinearlo, sta per scattare l’allerta 1 per neve in Liguria).

“La Questura di Genova – denuncia il sindacato di polizia Silp-Cgil – organizza i servizi di vigilanza ai seggi come se fosse primavera o estate. Termometro quasi sottozero e nevicate diffuse su tutto il territorio provinciale, ma di fronte alle prime lamentele dei lavoratori, si limita a riferire che i Comuni avrebbero garantito per l’aspetto logistico, riscaldamento compreso”.

Senonché si prevede “la chiusura anticipata dei caloriferi in molte scuole alle ore 19 o alle 21”.

Ma non solo: “nell’entroterra – continua il Silp -, per risparmiare sui pasti, sono state attivate convenzioni con trattorie che distano 30 chilometri dai seggi. Si tratta dell’ennesima conferma delle gravi conseguenze che si ripercuotono sul Comparto Sicurezza a causa dei continui ed indiscriminati tagli”.