Quantcast
Cronaca

Gioco illegale e scommesse, controlli a tappeto: un terzo è irregolare

Quasi tremila videogiochi (2863 per la precisione) sequestrati e 1.555 punti raccolta di scommesse clandestine. Sono solo alcuni dei dati fotografati dall’attività della Guardia di Finanza in tutta Italia.

Nel 2012 le Fiamme Gialle hanno potenziato la lotta al gioco illegale: sono stati eseguiti 9.151 controlli, di cui circa un terzo (3.164, pari al 35%) ha evidenziato delle irregolarità.

In particolare, sono stati sequestrati 2.683 videogiochi e individuati 1.555 punti raccolta di scommesse clandestine. Scoperti 10.117 responsabili di violazioni varie, dai reati informatici alle truffe, all’esercizio abusivo di giochi e scommesse.

Software ed hardware che alterano la trasmissione telematica dei dati, radiocomandi o combinazioni di tasti che attivano modalità di gioco illegali: sono questi alcuni tra i sistemi di frode utilizzati. “Tutti casi in cui a rimetterci – sottolinea la Guardia di finanza – non è soltanto lo Stato, ma soprattutto i giocatori che non hanno alcuna garanzia sulla regolarità del gioco e sulle possibilità di vincita, a vantaggio esclusivo di soggetti che, in alcuni casi, sono risultati legati alla criminalità organizzata”. Anche internet non è indenne: 4.297 siti che proponevano giochi non autorizzati sono stati oscurati in collaborazione con i Monopoli di Stato.

Più informazioni