Quantcast

Genova costruisce la convivenza: venerdì doppio appuntamento per un dialogo tra religioni

Genova. Il capoluogo ligure si trasforma per un giorno in un punto di incontro tra religioni, in nome della Terra Santa: é previsto infatti venerdì prossimo, prima al Galata Museo del Mare, poi al Museoteatro della Commenda di Pre, un doppio appuntamento su uno stesso tema: “Condivisione di territori e convivenza in Terra Santa”.

A confrontarsi e a dialogare su un tema tanto delicato, intervengono insieme al presidente della Commissione Diocesana per l’Ecumenismo e il Dialogo, don paolo Fontana (in rappresentanza dell’arcivescovo Angelo Bagnasco), tre personalità d’eccezione: fra Pierbattista Pizzaballa, 48 anni, dell’ordine dei Frati Minori, nominato nel 2004 da Papa Benedetto XVI Custode della Terra Santa; l’Imam della Comunità
Islamica di Genova, Salah Husein; il Rabbino capo della Comunità ebraica di Genova, Giuseppe Momigliano.

L’incontro è stato organizzato con il patrocinio del Comune e del Galata Museo del Mare e delle Migrazioni. Due gli appuntamenti: alle 15 (Auditorium Museo del Mare), il convegno nazionale su “Religioni: Odio e pregiudizi”, realizzato dalla Comunità musulmani della Liguria in occasione della ricorrenza della nascita del Profeta, presente
il sindaco, Marco Doria, don Fontana, e Zahoor Ahmad Zargar, presidente della comunità musulmani della Liguria.

Alle 17, al teatromuseo della Commenda di Pre, si terrà invece un dialogo sulla convivenza in Terra Santa, con Fra Pizzaballa, don Fontana, l’imam e il rabbino.