Quantcast
Cronaca

Genova, 65enne morì in una residenza protetta: medico rinviato a giudizio

Genova. Morì in una residenza protetta e per quel caso un medico della Asl è stato rinviato a giudizio dal gip Massimo Cusatti. A perdere la vita fu una donna di 65 anni che, secondo il consulente del pm, sarebbe avvenuta per disidratazione.

L’imputata, invece, è una dottoressa addetta al reparto dove la paziente era ricoverata da tempo.

I familiari della vittima hanno anche chiamato in causa la Asl come civilmente responsabile, Asl che nel processo è rappresentata dall’avvocato Ugo Carassale.
I fatti risalgono al 2007 e il processo è stato fissato al 21 marzo davanti al giudice Pastorini.

L’inchiesta è stata coordinata dal pm Cristina Camaiori. La dottoressa è difesa
dagli avvocati Massimo Boggio ed Ersilio Gavino mentre i parenti della paziente deceduta sono assistiti come parte civile dagli avvocati Filippo Guiglia e Marco Repetto.

Più informazioni