Quantcast
Cronaca

Ferì uomo nel pronto soccorso di Villa Scassi: condannato a 5 anni

Genova. Pena confermata in appello a cinque anni di reclusione per un uomo imputato di tentato omicidio per aver ferito con un piccolo coltello una persona con la quale aveva litigato all’interno del pronto soccorso di Villa Scassi a Sampierdarena.

Il pg Pio Macchiavello aveva chiesto la rinnovazione dibattimentale per sentire una teste ma i giudici della corte d’appello hanno rigettato la richiesta confermando la pena inflitta in primo grado nel processo con rito abbreviato.

L’episodio avvenne nel marzo 2010. Tutto iniziò quando un uomo di 43 anni che era in ospedale perché in stato di ebbrezza alcolica avrebbe picchiato un giovane che doveva fare una serie di esami.

Quest’ultimo, spaventato, chiamò poi lo zio che lo raggiunse. In seguito, quando il paziente terminò gli esami, sarebbe stato nuovamente aggredito dallo sconosciuto. La lite proseguì con lo zio che, secondo l’accusa, estrasse un coltellino da lavoro e lo colpì.