Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dopo Benedetto XVI anche Don Gallo rinuncia: “Meglio un Papa honduregno o del Ghana”

Genova. I have a dream… Il sogno, tra il serio e la provocazione, di vedere Don Gallo nelle vesti di Papa finisce di fronte ad un’altra “rinuncia” al soglio pontificio. Era bastato un fotomontaggio, realizzato da Carlo Besana e diffuso sui social network nell’immediatezza dell’annuncio delle dimissioni di Benedetto XVI, per scatenare le fantasie del web. La foto ritraeva il prete di strada con l’immancabile sigaro in bocca ed il cappello nero d’ordinanza nelle vesti di prossimo pontefice ed, in alto a sinistra, l’headline: “I have a dream”.

Si era subito scatenato il dibattito tra i sostenitori dell’ipotesi e coloro i quali dell’eventualità proprio non volevano sentir parlare. Oggi la rinuncia, che corre ancora una volta sulla rete.

E’ infatti proprio Don Gallo ad annunciare, tramite il proprio account twitter, la “rinuncia”. Di più, il messaggio è anche l’occasione per augurarsi una svolta epocale in seno alla Chiesa Cattolica. Dopo le dimissioni di un Papa, perché non allora un papa proveniente dal sud del mondo? In lizza, ad esempio, Óscar Rodríguez Maradiaga, cardinale di Tegucigalpa in Honduras e il cardinale del Ghana Peter Turkson.

“Rinuncio al Papato – scrive allora Don Gallo nel suo breve tweet-, a favore del Card. Honduregno o per il Card.nero del Ghana. Grazie ai miei elettori-web”.