Quantcast
Cronaca

Arresto Orsi, la Cisl genovese: “Tutelare patrimonio industriale”

Genova. “Sono tre anni ormai che i comportamenti dei dirigenti Finmeccanica sono sotto la lente della magistratura, situazione che sta lentamente logorando l’immagine del Gruppo. La Fim Cisl ritiene che la stessa magistratura debba compiere senza condizionamenti il proprio dovere: a noi non interessa preservare i destini dei gruppi dirigenti, ci interessa esclusivamente tutelare il patrimonio industriale e i 75 mila lavoratori di questo grande gruppo italiano”. Lo dichiara il segretario generale Fim Cisl Genova Claudio Nicolimi a commento dell’arresto dell’ad Giuseppe Orsi.

“Ci auguriamo – aggiunge Nicolini – che il nuovo Governo che si insedierà apra da subito un dossier sulla governance di Finmeccanica, in modo da occuparsi più dei successi industriali e tecnologici che della cronaca giudiziaria”.

“In questa brutta vicenda – aggiunge Antonio Graniero, segretario generale Cisl – Genova chiamiamo in causa anche il Governo, che a suo tempo non aveva voluto prendere posizione e rimuovere un management già indagato. Ad ottobre scorso la Cisl Genova e Liguria aveva dichiarato che un piano straordinario di cessione come quello prospettato per Finmeccanica non poteva essere affrontato da questo gruppo dirigente”.