Quantcast
Cronaca

Ex Ansaldo Asi, la Nidec annuncia 300 esuberi: il sito di Genova è a rischio chiusura

Genova. La giapponese Nidec proprietaria dal giugno scorso di Ansaldo Asi ha dichiarato oggi 300 esuberi (su 1400 dipendenti) e la chiusura parziale di un sito sui quattro presenti in Italia: Monfalcone, Vicenza, Milano, Genova.

A Genova i dipendenti sono circa 150. “L’annuncio rischia di coinvolgere anche lavoratori e lavoratrici sul nostro territorio – lancia l’allarme Giuliano Rimassa Fiom – Meno di un anno fa si pensava ad una nuova prospettiva industriale per Ansaldo ASI, ma oggi tutto ciò sembra sempre più lontano”.

L’azienda, che oggi si occupa di automazione siderurgica e motori elettrici navali e terrestri, dichiara di avere delle difficoltà. “E’per questo che è sempre più necessario un progetto industriale serio che sviluppi prodotti in grado di competere sul mercato”, sottolinea Rimassa.

Per illustrare i contenuti della vertenza, si terrà lunedì alle ore 11 presso la sede genovese dell’azienda l’assemblea dei lavoratori con la presenza dei segretari generali FIOM Cgil di Genova e Milano.