Cronaca

Voltri-Evangelico, j’accuse della Uil: “L’epidemia influenzale si affronta tagliando infermieri al pronto soccorso”

Genova. Lo scorso 20 dicembre, durante l’incontro con le organizzazioni sindacali, la direzione dell’Ospedale Evangelico Internazionale ha manifestato la volontà tagliare la dotazione organica del personale infermieristico della struttura di Pronto Soccorso, riducendola di una unità durante i turni notturni.

“Siamo contrari, il servizio risulta già oggi in sofferenza per evidenti carenze organizzative e di organico – spiega Lella Trotta, Uil Fpl – Nelle motivazioni date, la Direzione ha citato un’ipotetica direttiva regionale che autorizzerebbe la decisione”. Senza contare che la “struttura di Voltri deve dare pronta ed adeguata risposta alle urgenze-emergenze di un ampio territorio compreso tra l’Ospedale di Savona e quello di Sampierdarena”.

Inoltre non risulta alla Uil che la Regione abbia autorizzato la riduzione del personale nelle strutture di Pronto Soccorso, anzi, “emergerebbe l’esatto contrario – continua Trotta – ovvero la diffusione di una direttiva per affrontare l’emergenza influenzale potenziando il personale nelle strutture coinvolte”.

La Segreteria UIL FPL aveva già espresso la sua contrarietà con una lettera indirizzata alla Direzione Generale e al Direttore Sanitario, tuttavia nessuna risposta è pervenuta fino a questo momento. “A questo punto, prima di attivare le forme di lotta consentite e previste per tutelare i cittadini ed i lavoratori, chiediamo un chiarimento pubblico della vicenda”.

“Lo scenario derivante dalla diminuzione del personale, nell’ambito di un servizio così nevralgico, oltre  ad una gravissima compromissione delle prestazioni di urgenza alla cittadinanza, espone gli operatori ad un inaccettabile incremento del rischio professionale a cui è legata la responsabilità disciplinare, civile e penale”, conclude Trotta.