Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Volley Genova Vgp, il presidente Fabrizio Fossati: “Sei giocatrici se ne sono andate, non hanno mantenuto la parola data”

Genova. Il Genova Vgp lo scorso anno vinse il campionato regionale di Serie C, al termine di una stagione combattuta. Fece così ritorno in campo nazionale, dopo una sola annata di assenza. Ora si trova al penultimo posto nel girone A della Serie B2 e la permanenza nella categoria pare impresa impossibile.

Se anche dovesse arrivare l’immediata retrocessione, per la società biancorossa non sarà un dramma. Lo scopo, infatti, come scrive il presidente Fabrizio Fossati sulla pagina Facebook del Genova Vgp, è “far crescere le proprie giocatrici, farle sentire importanti, rispettare la propria società, le regole, gli impegni”.

A tal proposito, il numero uno della società ha pubblicato una foto della squadra, divisa in tanti mattoncini. E’ egli stesso, poi, a darne la spiegazione. “Sei giocatrici non hanno mantenuto i patti – afferma Fossati -, hanno ritenuto di ‘mollare’ la propria squadra. Non ci sono stati eventi da essere obbligate a smettere di giocare a metà stagione. Queste sei atlete a luglio avevano manifestato la loro disponibilità a giocare e con la loro scelta, ci obbligavano, mi obbligavano a prendere delle decisioni difficili: mandare via delle compagne in altre società o in altri gruppi. Eppure non mantenere la parola data, aver offeso le proprie compagne ed ex non è stato minimamente valutato o se è stato valutato è stato un elemento ininfluente per la decisione presa. Decisione che il Vgp ha subito”.

“Quanto è avvenuto non è quanto questa società ha insegnato, non è il mio pensiero, non rientra nella mia filosofia di vita. Voglio essere chiaro nel prenderne le distanze e censurarne il comportamento. Ho ritenuto di farlo oggi – conclude -, quando un piccolo mattoncino è stato inserito e non quando sei mattoncini sono stati tolti”. L’ultimo positivo riferimento è per Nicole Travalia, libero classe 1997, che sabato ha debuttato in Serie B2.