Quantcast
Cronaca

Vendita locali sul lungomare di Pegli, il Municipio Ponente si mobilita: “Indispensabili per le associazioni”

Pegli. Mobilitazione del Municipio Ponente sulla vendita dei locali sul lungomare di Pegli. “Questi sono locali che appartenevano alla ex azienda autonoma di soggiorno di Pegli, sciolta con le normative di legge alla fine degli anni ’60, divennero di proprietà delle agenzie provinciali del turismo e quindi nell’ultima fase storica delle agenzie regionali per il turismo – spiega il presidente del Municipio, Mauro Avvenente – Ora la Regione, per questioni di cassa, ha ceduto i beni all’Arte, che sta individuando un soggetto privato per la vendita”.

Da qui nascono i problemi e la mobilitazione. “Per noi sono assolutamente strategici e da 2 o 3 anni stiamo cercando di convincere Comune e Regione ad intraprendere una trattativa per una permuta immobiliare – prosegue il presidente – Non chiediamo soldi, ma visto che questi locali sono gli unici che possono consentire a diverse associazioni di poter svolgere la propria attività aggregativa, sociale e culturale, non possiamo permettere che vengano venduti”.

Il Municipio non chiede soldi, ma un tavolo di contrattazione per dare il via alla permuta. “Sono migliaia gli iscritti alle associazioni che utilizzano i locali in questine, quindi saremo irremovibili e in caso di mancate risposte prenderemo provvedimenti – conclude Avvenente – il valore dei locali è stimato in circa 250 mila euro, ma noi non chiediamo soldi, bensì di procedere con una permuta immobiliare, che dia ad Arte la soddisfazione economica e lasci a noi i locali”.