Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Taxi d’Argento, la proposta di Rosso e Balleari: “Tariffe scontate per gli over 80”

Liguria. Tariffe scontate per gli over 80 per potersi muovere usufruendo del servizio taxi. Questa la proposta promossa dal Consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso e dal Consigliere Comunale di Genova del Pdl Stefano Balleari per aiutare gli anziani ultraottantenni, spesso costretti a muoversi per andare in ospedale o presso strutture ambulatoriali per sottoporsi a controlli e visite mediche, a risolvere i problemi legati alla mobilità .

“Con il taxi d`argento – spiegano Rosso e Balleari – si vuole assicurare la possibilità di spostamento alle persone anziane over 80, che spesso e volentieri non hanno più la patente di guida e sono obbligate ad utilizzare il trasporto pubblico. Si tratterebbe di una lodevole iniziativa a sostegno delle fasce più deboli della popolazione che oltre ad avere problemi fisici, purtroppo, molto spesso, devono far conto su una pensione ai limiti della sopravvivenza.”

“Soprattutto per quanto riguarda Genova, città di grande complessità sotto il profilo morfologico con molte curve e salite – continuano i due consiglieri – questa iniziativa assume una grande rilevanza. Inoltre non sempre le fermate sono sotto casa e specie per chi abita nelle alture l’opzione è quella di servirsi del TAXI, le cui tariffe spesso sono fuori dalla portata di un pensionato ultraottantenne”.

Per questo i due esponenti del Pdl annunciano la presentazione di un interrogazione urgente “vogliamo sollecitare sia la Regione che il Comune di Genova; all’amministrazione comunale genovese è addirittura dal 2009 che è stata sottoposta questa possibilità, purtroppo siamo nel 2013 e nulla è stato fatto in questa direzione”

“L’iniziativa dovrebbe nascere in accordo tra il Comune e il Radiotaxi Genova e non dovrebbe comportare alcuna procedura particolare se non, al momento di salire sul taxi, mostrare un proprio documento di identità, attestante il compimento del 80° anno di età. Il servizio sarebbe valido per il solo territorio comunale e funzionerebbe come normalmente funziona il servizio taxi” – concludono Matteo Rosso e Stefano Balleari.