Quantcast
Sport

Pallanuoto femminile, World League: ottima partenza per l’Italia

Rapallo. L’Italia condotta da Fabio Conti si impone sull’Olanda per 12 a 6 nel match d’esordio della World League 2013, girone Europa B, nella piscina AquaRijn di Alphen aan den Rijn.

La nazionale azzurra vince e convince, mettendo in vasca una buona difesa, soprattutto in inferiorità, cui abbina soluzioni incisive in attacco.

Sevenich porta in vantaggio le orange con la prima azione in superiorità, ma l’Italia risponde con un break di 4 a 0 aperto dalla rete della capitano Tania Di Mario e chiusa dalla palomba di Silvia Motta. A 11″ dalla fine Emmolo risponde a Smit. Al primo riposo l’Italia è sul 5-2, poi allunga nel secondo parziale in virtù di una difesa chiusa e di grande intensità. Pomeri e Bianconi portano le azzurre all’intervallo lungo sul confortante punteggio di 7-2.

L’Olanda prova timidamente a rientrare con un minibreak di 2 a 0, ma a cavallo tra terzo e quarto parziale il Setterosa vola con il rigore di Bianconi e le superiorità di Garibotti e Palmieri segnano il + 6 a 3’30” dalla fine. Il resto è amministrazione.

“Entrambe le squadre hanno cambiato qualcosa – osserva il c.t. Fabio Conti -. In questa fase il risultato è positivo, si sono visti cenni di buon gioco. Si tratta solo del primo passo di un lungo cammino in cui dobbiamo cercare di migliorare ed evitare le imprecisioni che abbiamo commesso anche oggi, vedi qualche superiorità sprecata malamente e un piccolo calo d’incisività nella seconda parte della gara. Per metà gara, però, le ragazze hanno fatto davvero bene. Ripartiamo da lì”.

L’Italia conquista i primi 3 punti nel torneo. Sabato alle ore 19,30 affronterà la Russia.

Il tabellino:
Olanda – Italia 6 – 12
(Parziali: 2 – 5, 0 – 2, 2 – 1, 2 – 4)
Olanda: Willemsz, Smit 2, Nijhuis, Hakhverdian 1, Van der Sloot, Stomphorst, Van Belkum 1, Sevenich 2, Slagter, Smits, Klaasen, Van der Molen, Megens. All. Maugeri.
Italia: Gigli, Pomeri 1, Garibotti 2, Radicchi, Queirolo 1, Aiello, Di Mario 1, Bianconi 2, Emmolo 1, Palmieri 2, Cotti, Frassinetti 1, Motta 1. All. Conti.
Arbitri: Nemeth (Hun) e Skalochoritis (Gre). Delegato Fina: Sharanov (Rus).
Note: Uscite per limite di falli Klaassen e Pomeri nel terzo tempo, Frassinetti e Van Belkum nel quarto. Superiorità numeriche: 4 su 12 per l’Olanda, 6 su 10 più 2 rigori segnati per l’Italia.