Quantcast
Cronaca

Nuova tariffa, presidente Autorità per l’energia e il gas: “A tutela di qualità e disponibilità acqua”

Genova. Sviluppo delle infrastrutture del settore idrico e poi tutela della qualità, della disponibilità e salubrità della risorsa acqua. E’ questa la doppia finalità del nuovo sistema tariffario deliberato il mese scorso dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, oggetto di una dura contestazione da parte dei Comitati per l’acqua pubblica.

“La regolazione che abbiamo predisposto, per ora transitoriamente per il 2013, serve per poter portare acqua ai cittadini con qualità decente e disponibilità in tutte le nostre case – replica Guido Bortoni, presidente autorità per l’energia elettrica e il gas, oggi al convegno Iren a Genova – in modo che il diritto all’acqua sia effettivo e non solo sulla carta”.

Quanto al rischio rincari paventati dal comitato a difesa del’acqua pubblica, “noi abbiamo fatto i criteri, ora aspettiamo che arrivino le diverse proposte tariffarie dai territori, le approveremo solo se coerenti con i criteri detti”, ha sottolineato Bortoni.
“La regolazione precedente riconosceva una quantità di soldi per opere solo pianificate, noi – ha aggiunto e conlcuso il presidente dell’Autorità – applicheremo il metodo secondo cui si paga solo a investimento realizzato”.

Più informazioni