Quantcast
Sport

Minirugby, quando la passione è più forte anche dell’influenza

Cogoleto. Domenica scorsa a soli 8 giorni dall’ultimo concentramento, a Cogoleto (nella foto www.fotoceschina.it) riscendono in campo le categorie Under 8 e Under 10. Non piove e non nevica ma il terreno è ancora fangoso e intriso d’acqua e c’è un’insidia ancora più difficile da battere, l’influenza. Si presentano per la categoria U8 le squadre del Genova Rugby, del Cogoleto, del Pegli e l’Imperia i cui elementi non sono sufficienti e quindi i ragazzi vengono distribuiti nelle altre formazioni che si sfidano in un girone all’italiana andata e ritorno.

Il Genova Rugby conferma le ottime prestazioni raccolte dall’inizio dell’anno vincendo tutti i quattro incontri (all’andata 2-1 contro il Pegli e 4-2 contro il Cogoleto, nel ritorno 6-2 contro Pegli e 2-1 contro Cogoleto) e prosegue nella crescita di un gruppo sempre più coeso in cui trovano spazio anche ragazzi del 2007. Nella categoria Under 10 si sono affrontate Province dell’Ovest, Imperia, Cogoleto e Genova. Nello spirito del rugby il Genova Rugby ha prestato al Cogoleto due ragazzi per completare la formazione che l’influenza aveva ridotto sotto il numero di giocatori necessario.

Le partite sono state avvincenti e il Genova Rugby ha avuto il sopravvento con Province dell’Ovest (3-2) e Imperia (4-2) per poi soccombere con il Cogoleto (0-4) dove i due prestiti genovesi sono stati decisivi, dando un bellissimo segnale di impegno e di sportività; da sottolineare la splendida prestazione delle ragazze inserite nella formazione di casa. Per finire solito terzo tempo ristoratore, particolarmente apprezzato viste le precarie condizioni di molti dei partecipanti. Prossimo appuntamento il 9 febbraio a Savona, in concomitanza d’orario con l’incontro dell’Italia nel 6 Nazioni, scelta piuttosto sorprendente. non si potrebbe spostare il torneo al mattino?