Quantcast
Cronaca

Meteo Liguria, la Merla in controtendenza: temperature miti per un assaggio di primavera, + 6 sul Monte Bue previsioni

Liguria. I cosiddetti giorni della Merla (gli ultimi tre di gennaio) sono di solito considerati i più freddi dell’anno, ma questa volta non è così. Dopo la parentesi perturbata dei scorsi giorni, infatti, ecco l’arrivo dell’Anticiclone delle Azzorre pronto a conquistare il Mediterraneo e l’Europa Occidentale. Le temperature saranno in aumento soprattutto in quota, mentre al suolo le nebbie e la maccaja fungeranno da “tappo” impedendo al sole di scaldare eccessivamente.

Secondo le previsioni del centro Limet, in questi giorni il vortice canadese è in gran forma. Prova ne sono le numerose e profonde depressioni presenti sull’Islanda e sulla Scandinavia, che determinano un flusso atlantico alto ed una spiccata zonalità sui nostri lidi. Ciò causa un rigonfiamento ed un rinforzo degli anticicloni che proprio in queste ore si “coricheranno” su buona parte dell’Europa e del Mediterraneo Occidentale. L’alta pressione delle Azzorre infatti sarà aiutata dall’ormai famoso anticiclone africano e si distenderà lungo i paralleli.

Ovviamente non sfioreremo nemmeno i valori termici che solitamente questi due mostri di calore provocano in estate, ma si avrà comunque un considerevole aumento termico. Durante la scorsa giornata una delle stazioni Limet, situata sul Monte Bue a circa 1800 metri, ha registrato una temperatura massima di +6°, ma anche in queste ore, al Prato della Cipolla, la temperatura è di + 4°. Scaldata che non sarà così avvertibile al suolo grazie al flusso di correnti umide provenienti da Ovest/Sud-Ovest, che porteranno alla formazione di nubi basse creando uno strato di inversione termica.

La giornata di oggi, infatti, risulterà grigia e cupa e trascorrerà all’insegna di miti correnti meridionali e deboli pioviggini da coalescenza soprattutto sul settore centrale e sul Levante tra il pomeriggio e la sera.