Quantcast

Lutto in casa Sampdoria: addio al presidente Riccardo Garrone

Genova. Si è spento questa sera all’età di 76 anni il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone.

Garrone, nato a Genova il 23 gennaio del 1936, era da tempo malato. Dal 1953 alla guida dell’azienda fondata dal padre Edoardo, la Erg, ne era presidente onorario e consigliere di amministrazione. Nel 2003 aveva lasciato la gestione al figlio.

Proprietario della Sampdoria dal 2002, aveva centrato la promozione in serie A al primo tentativo e l’ha portata fino ai preliminari di Champions League nel 2010.

Riccardo Garrone presidente onorario e consigliere di amministrazione dell’azienda di famiglia, la ERG SpA fondata da suo padre Edoardo nel 1938, oltre ad essere presidente del Banco di San Giorgio SpA, della Sampdoria, della onlus MUS-E Italia, di Capitalimpresa Srl e della Fondazione Edoardo Garrone.

Nacque a Genova il 23 gennaio 1936 da Edoardo Garrone, fondatore della ERG. Laureato in chimica industriale, assunse la guida della ERG nel 1963, dopo la scomparsa del padre. Dal 1983 al 1986 e dal 1998 al 2000 è stato presidente dell’Associazione Industriali di Genova. Nel 1993 fu nominato Cavaliere del Lavoro.

Nel 2003 lasciò la presidenza della società al figlio Edoardo Garrone, pur mantenendo la carica di consigliere di amministrazione della holding capogruppo. F

Già sponsor della Sampdoria con la ERG negli anni ottanta e novanta, nel 2001 propose una fusione fra Genoa e Sampdoria, che militavano allora in Serie B. Nel 2002 acquistò la Sampdoria. Nel suo primo anno di presidenza ottenne la promozione in Serie A della squadra di calcio e all’ottavo anno raggiunse la qualificazione in Uefa Champions League.