Quantcast
Cronaca

Lavori a Villa Serra di Comago, Burlando: “Un punto di attrazione straordinaria”

Genova. “Villa Serra è una bellissima realtà, al confine tra il comune di Genova e quello di Sant’Olcese. Una ventina di anni fa era invasa dai rovi adesso – dopo tanti anni – si è recuperato il parco, la villa e stiamo finanziando alcuni lavori di completamento. E’ veramente un punto di attrazione straordinaria per questa parte del territorio della nostra regione. Con oltre 100 mila presenze all’anno, tanti bambini, tante famiglie, tante persone anziane. Una zona recuperata con grande cura, con un parco veramente straordinario”.

Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, in occasione della visita ai lavori di Villa Serra a Comago, effettuata insieme con il vicepresidente Nicolò Scialfa e gli assessori Renzo Guccinelli, Renata Briano, Pippo Rossetti. Erano presenti Michele Casissa e Antonio Talamo, presidente e direttore amministrativo del Consorzio Villa Serra e Fabio Calvi, progettista e direttore dei lavori.

I lavori hanno riguardato il ripristino di parte della facciata su via Carlo Levi, conosciuta come “prospetto degli Arconi” in stile neogotico; il restauro dello scalone doppio e del ninfeo a grottesche risalente a villa Pinelli, il seicentesco palazzo padronale antecedente a villa Serra; la costruzione, attualmente in corso, del nuovo punto di accoglienza e della biglietteria della villa; la ricostruzione, appena iniziata, dell’edificio rustico a servizio dell’area ludico-ricreativa.

Gli interventi sono stati cofinanziati dalla Regione Liguria, con un investimento di 350 mila euro nell’ambito del progetto coordinato dalla Provincia di Genova di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale ligure con fondi FESR 2007/2013, e dal Consorzio Villa Serra.