Quantcast
Cronaca

Istituto Italiano di Tecnologia, Cingolani guarda al futuro: “Robotica negli ospedali per aiutare chi ha perso la mobilità”

Genova. Il direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) Roberto Cingolani è stato invitato dal presidente della Regione, Claudio Burlando, a raccontare i principali ambiti di ricerca su cui sta lavorando e le possibili sinergie che si potrebbero sviluppare con le realtà dell’ambito scientifico ligure e le imprese più attente all’innovazione tecnologica del territorio.

“C’è il nucleo storico della robotica che adesso sta generando importanti risultati nel settore della riabilitazione, poi abbiamo importanti risultati nel settore della chimica verde, quindi come riciclare materiali, separare olio dall’acqua e così via, infine risultati eccellenti anche nell’ambito diagnostico e farmaceutico – spiega Cingolani – quindi direi che tutta la macchina sta procedendo in parallelo come speravamo dal piano”.

Il direttore scientifico guarda al futuro. “Sarebbe molto bello se partisse una iniziativa della robotica sui malati per aiutare chi ha bisogno, cioè trasferire la tecnologia a persone che hanno perso mobilità – prosegue – Il rapporto con le aziende comincia ad essere pressante, spesso dobbiamo trovare persone da mettere al 100% sul programma e a volte non è facile, ma molte aziende sono interessate e abbiamo in corso una serie di collaborazioni con il Gaslini, sia per la riabilitazione che parti più strategiche relative alla diagnostica”.

Progressi continuativi, quindi. “Abbiamo avuto anche colloqui con con il Galliera, ma anche con altri ospedali nazionali – conclude Cingolani – siamo molto soddisfatti”.