Quantcast

Influenza, cresce il numero di italiani a letto per l’influenza

Continua a crescere il numero di italiani costretti a letto dall’influenza: sono stati 379.000 nella settimana passata, per un totale, dall’inizio della stagione influenzale, di 1,6 milioni. E che la curva sia in ‘salita’ lo confermano anche i medici di famiglia, che sottolineano come nell’ultimo periodo le visite negli studi per sintomi o conseguenze da virus influenzali siano raddoppiate.

A rivolgersi al medico sarebbero in questi giorni soprattutto uomini e donne di mezza età e lavoratori, con sintomi influenzali dovuti spesso alla permanenza in ambienti chiusi come gli uffici, dove maggiore è il rischio di contagio. Tuttavia, a detta degli esperti, non ci sarenne una situazione di allarme. Ma se è bene rivolgersi al medico in caso di dubbi, sconsigliata è invece la ‘corsa’ al Pronto soccorso, come sottolinea lo stesso ministro della Salute Renato Balduzzi. Al Pronto soccorso, ribadisce il ministro, “bisogna andare solo quando serve davvero e un’influenza è una patologia che si può trattare e curare a prescindere dal Pronto soccorso”.