Economia

Ilva, oggi la decisione del Gip sui prodotti in sequestro: a Roma incontro Clini sindacati

corteo ilva

Taranto. E’ attesa per oggi la decisione dei gip di Taranto Patrizia Todisco in merito al  dissequestro del prodotto semilavorato fermo in banchina da fine novembre:  un milione e 700 mila tonnellate fra coils e lamiere, che valgono un miliardo di euro, e potrebbero in parte finanziare la bonifica.
 

Intanto da pochi minuti a Roma è cominciato l’incontro tra i sindacati e il presidente dell’Ilva Bruno Ferrante. Allo stato, ci sono oltre 2mila operai dell’area a freddo in cassa integrazione ordinaria e l’azienda punta a metterne altri 700 in cassa in deroga. I sindacati sono preoccupati perché in caso venisse confermato il sequestro non solo questi numeri sarebbero destinati a salire, ma ci potrebbe essere un problema anche con il pagamento degli stipendi.

Più informazioni