Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Pcl presente alle prossime elezioni politiche: ecco i candidati del Tigullio

Tigullio. Il Comitato politico nazionale del Partito Comunista dei Lavoratori ha deciso la presentazione autonoma del PCL alle prossime elezioni politiche, sia per la Camera che per il Senato, avviando in tutta Italia gli adempimenti necessari alla presentazione, contro i mille ostacoli posti da leggi elettorali reazionarie.

Sono ben 4 i candidati del Tigullio: Andrea Botto, Salvatore Chirra e Paolo Moresi per la Camera. Andrea Carannante per il Senato.

“Il PCL è l’unico partito che si batte per un governo dei lavoratori: che nazionalizzi senza indennizzo la FIAT e tutte le aziende che licenziano, inquinano, calpestano i diritti sindacali, ponendole sotto il controllo dei lavoratori; che nazionalizzi le banche, sotto controllo sociale, per liberare milioni di famiglie dal cappio di mutui usurai e cancellare il debito pubblico verso i banchieri; che ripartisca fra tutti il lavoro, attraverso una riduzione generalizzata dell’orario a parità di paga,l’assunzione a tempo indeterminato di tutti i precari, la cancellazione di tutte le leggi di precarizzazione del lavoro, un grande piano di nuovo lavoro in opere sociali ( a partire dal risanamento dell’ambiente e del territorio)”, spiegano i candidati.

“Solo il rovesciamento del capitalismo può consentire la realizzazione di questo programma. Che il PCL porterà senza remore nella campagna elettorale, come nelle lotte di ogni giorno: contro Monti e tutti i partiti che lo sostengono, a partire dal PD; e contro ogni variante di populismo: xenofobo(Lega) , questurino ( Di Pietro), cabarettistico/web ( Grillo) – concludono – Non saranno né le toghe giudiziarie né i comici milionari a salvare i lavoratori. Solo una vera rivoluzione può cambiare le cose: in Italia , in Europa, nel mondo”.