Quantcast
Cronaca

Genova, oggi i funerali di Riccardo Garrone: politici, sportivi e tifosi lo accompagneranno nel suo ultimo viaggio terreno

Genova. Sarà il cardinale Angelo Bagnasco a celebrare i funerali di Riccardo Garrone, che si svolgerà alle 12 nella chiesa del Gesù. Il presidente della Sampdoria, morto l’altro ieri sera nella sua casa di Grondona (Alessandria) all’età di 76 anni, torna a Genova per le esequie e per l’occasione sono attesi in molti: istituzioni (politiche e calcistiche), imprenditori, calciatori, amici, tifosi.

Ci sarà tutta Genova, non solo quella blucerchiata, a salutarlo: la sua squadra e gli amici dello scopone scientifico, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e il sindaco Marco Doria, una delegazione del Genoa, i presidenti del Livorno Spinelli e quello del Siena Mezzaroma con il ds bianconero Antonelli, l’ad del Milan e vicepresidente della Lega Galliani, gli ex allenatori della Samp Novellino e Iachini, il ds della Juventus Marotta, i vertici della Figc. E’ atteso il presidente, Giancarlo Abete. E forse ci sarà anche Antonio Cassano, il ‘figlio’ che Garrone abbracciava steso sul prato del Ferraris quando la Samp si qualificò per la Champions, lo stesso che lo insultò negli spogliatoi del Mugnaini.

“Mi dispiace”, ha commentato il presidente del Genoa, Enrico Preziosi. Per la squadra, invece, ieri è stato il giorno del silenzio. I giocatori sono arrivati a Bogliasco tutti alla spicciolata. Angelo Palombo, che ha vissuto assieme a Garrone 10 anni in blucerchiato, con gli occhi bassi, così come capitan Gastaldello. C’era il pericolo che a incrociare gli sguardi si liberassero lacrime. “E’ stata una cosa improvvisa, terribile. Non ce lo aspettavamo – ha detto il difensore Andrea Costa -. Il mio ricordo più bello è legato alla festa a sorpresa che abbiamo organizzato per il presidente dopo la promozione. Non se l’aspettava e sono convinto che l’abbiamo fatto felice. Riccardo Garrone ci ha lasciato molto e noi abbiamo perso un gran signore”.

Ma le testimonianze di stima e di affetto si stanno susseguendo da ore anche sul web, dove i tifosi, non solo sampdoriani, lasciano i loro pensieri e ricordano commossi il presidente.

La famiglia ha chiesto che non vengano inviati fiori, ma effettuate donazioni all’Associazione Gigi Ghirotti del Professore Franco Henriquet.