Quantcast
Politica

Genova, Ghiglione e Bruno (Rivoluzione Civile): “Basta regali a Trenitalia”

Genova. L’intenzione di Trenitalia di chiudere i siti manutentivi FFS di Genova
(Rivarolo, piazza Giusti, Terralba) e spostare la funzioine a Savona è un altro brutto segnale per la mobilità nell’area genovese.

“Se ciò accadesse” commenta il capogruppo Federazione Sinistra – Rivoluzione Civile Antonio Bruno “costringerebbe i treni da manutenere a percorrere la linea ferroviaria per andare a Savona, con conseguente intasamento della stessa”.

Il candidato alla Camera dei Deputati per Rivoluzione Civile Davide Ghiglione denuncia “Trenitalia vuole chiudere anche il settore di movimentazione merci Cargo. Come sia possibile aumentare il trasporto merci su ferro non si capisce”.

“Non si può accettare il ricatto di Trenitalia “sottolinea Antonio Bruno
“che chiede di valorizzare le aree che non usa per costruire case e centro commerciali”.

In conclusione Davide Ghiglione afferma “Accolgiamo la proposta delle organizzazioni sindacali di creare un unico polo manutentivo al Campasso, che potrebbe integrarsi con il deposito dlle manutenzioni per il Metro in via
Buozzi”.