Quantcast
Cronaca

Galaverna e alberi caduti, uomini della Provincia al lavoro: scuole chiuse a Santo Stefano e Rezzoaglio

Genova. Gli uomini e i mezzi della Provincia continuano senza sosta gli interventi nell’entroterra di Genova e del levante, ma la situazione rimane ancora difficile e le autorità raccomandano a tutti di mettersi in viaggio nelle vallate solo se strettamente necessario e urgente, usando la massima prudenza.

Il gelo, infatti, continua a causare ancora seri problemi, soprattutto nelle valli Trebbia, Graveglia e Aveto, ma anche in Polcevera. Protagonista la galaverna, che ha provocato innumerevoli cadute di alberi sulle carreggiate.

“Sono ancora troppe le piante incolte – ha spiegato il commissario straordinario della Provincia, Piero Fossati – nei terreni privati vicino alle strade che continuano a mettere a rischio la viabilità quando il gelo, la galaverna, il vento o la neve ne abbattono tronchi e rami sulle carreggiate, causando gravi pericoli per chi transita e pesanti ostacoli e ritardi anche ai mezzi di soccorso e di emergenza”.

Fossati, oltre a raccomandare la massima prudenza, ricorda l’obbligo di viaggiare con le catene a bordo sino al 31 marzo su tutte le strade provinciali dell’entroterra e dell’Appennino.

Sempre per via dei problemi alla viabilità, per questioni di precauzione e sicurezza, oggi le scuole di Rezzoaglio e S.Stefano d’Aveto sono chiuse.