Quantcast
Sport

Federazione Italiana Vela, il genovese Carlo Croce rieletto presidente con il 99% dei voti

Genova. La XLVI Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva della Federazione Italiana Vela ha visto la rielezione del presidente Carlo Croce con 552 voti, chiaro segnale di approvazione incondizionata della sua conduzione nel quadriennio 2009-2012.

In mancanza di programma da parte dei candidati, i rappresentanti dei Circoli Velici hanno dato un chiaro segnale di desiderio di continuità, premiando con i loro voti l’attività svolta nel passato quadriennio da Francesco Ettorre (295 voti) per la conduzione del settore amministrazione e attività periferica e giovanile, da Rodolfo Bergamaschi (251 voti) per la tessitura dei rapporti FIV-MIUR e lo sviluppo dell’attività paralimpica, da Walter Cavallucci (250 voti) per i rapporti internazionali, da Fabrizio Gagliardi (243 voti) per la conduzione del settore attività veliche speciali, da Angelo Insabato (227 voti) per la programmazione dell’attività sportiva nazionale e da Sandro Gherarducci (111 voti) per la gestione e formazione dei quadri tecnici.

In questo panorama di valori noti un solo nome nuovo: Roberto Mottola di Amato (134 voti), un pezzo di storia della vela napoletana e olimpica. Risalta la mancata conferma di Glauco Briante, penalizzato dal suo entusiasmo nel fare e nell’innovare seguendo la strada indicata dal nuovo Statuto, non aiutato dal suo carattere schietto e per questo spigoloso.

Riconfermato Guido Ricetto (31) in rappresentanza dei tecnici, e premiate, con la rielezione in rappresentanza degli atleti, Claudia Tosi (38) e Anna Bacchiega (25) che hanno creato e sostenuto con decisione il programma Under 16, una vera innovazione in campo giovanile. Francesco Innamorato (173) è stato eletto Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.

Più informazioni