Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crisi Atp, Rinfondazione Comunista solidale con i lavoratori. Dondero: “Istituzioni si attivino, inaccettabile far pagare sempre i soliti”

Tigullio. Il Partito della Rifondazione Comunista del Tigullio esprime la propria solidarietà ai lavoratori di ATP ai quali è stato prospettato un taglio sostanziale dello stipendio a partire da febbraio a causa del mancato trasferimento di fondi da parte di Regione e Provincia di Genova.

Ancora una volta si tenta di far pagare ai lavoratori politiche scellerate che a livello nazionale col governo Berlusconi prima e con quello Monti dopo, hanno progressivamente diminuito i trasferimenti a favore del trasporto pubblico a Regioni e Province e più in generale decurtato pesantemente i bilanci di questi Enti mettendoli in ginocchio. Le conseguenze colpiscono direttamente i lavoratori che vedono messo a rischio il proprio lavoro oppure come in questo caso la diminuzione dello stipendio con ricadute drammatiche su loro e le famiglie, e i cittadini che vedono peggiorare un servizio essenziale per la vivibilità nei nostri territori.

Politiche che inevitabilmente spingono verso un utilizzo del mezzo privato che in questo momento risulta particolarmente oneroso ed incide pesantemente sulle difficoltà di tante famiglie che devono già fare i conti con l’ennesimo aumento delle bollette e più in generale con la caduta del potere d’acquisto degli stipendi. PRC chiede con forza che la Regione, i Comuni e la Provincia di Genova si attivino nei confronti del Governo per attivare lo sblocco dei fondi statali a favore della Provincia e scongiurare l’attuale crisi di ATP. E’ comunque evidente che in mancanza di una politica nazionale e regionale a favore del trasporto pubblico locale, questa sarebbe l’ennesima misura tampone in attesa della crisi successiva.

E’ quindi necessaria una politica a favore del trasporto pubblico inteso come valore sociale che come tale rimanga pubblico e veda l’intervento dello Stato nel garantirne funzionalità ed efficienza coprendo quindi i sempre maggiori costi di gestione e scongiurando il fallimento delle aziende di trasporto locale.