Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, il Cus Genova si aggiudica la Coppa Liguria: Pool 2000 battuto 84 a 77

Genova. Si è decisa negli ultimi 3 minuti di gioco la Coppa Liguria edizione 2012/13. A spuntarla è il Cus Genova del presidente Nasciuti e di coach Maestri, candidato più che mai in questa stagione al salto di categoria.

Davanti ad un numeroso pubblico giunto al Palagarassini di Loano, i genovesi hanno avuto la meglio sui bianconeri, arrivati all’occasione in formazione ampiamente rimaneggiata vista la contemporanea assenza per infortuni di capitan Bussone, Prato, Cerutti e Ciccione, quattro dei dieci solitamente a referto. I loanesi, però, hanno venduto cara la pelle e in più frangenti hanno dimostrato di poter sfiorare il colpo grosso prima di arrendersi nel finale alla maggiore esperienza, cinismo e fisicità della capolista della Serie C.

Manuelli e Ferrari erano gli artefici di un buon avvio per i locali, protrattosi sino al 13-10, quando da una palla vagante nasceva il primo tiro dalla distanza dell’ex Bigoni, match winner nel finale, cui ne seguiva un altro. Il break che permetteva ai cussini di chiudere il primo quarto in vantaggio di 2 lunghezze.

L’equilibrio regnava sovrano anche nel secondo parziale, sino a quando i bianconeri si innervosivano per una serie di fischiate dubbie tra cui un tecnico alla panchina locale, i genovesi sfruttavano lo sbandamento e chiudevano il primo tempo avanti di 7 lunghezze. Il gap tendeva ad aumentare nei primi minuti della ripresa. Il duo composto da Bedini e Bigoni, protagonisti di tante battaglie in maglia Pool, prendeva sempre più in mano la situazione. Un canestro del primo segnava il massimo vantaggio sul 48-35, prima che tuonasse la rimonta loanese.

I giovani bianconeri riuscivano a salire di intensità in difesa e, trovando rapide soluzioni in campo aperto, si riportavano in partita. Due triple di Ferrari avvicinavano i loanesi (56-60), ribaltando il nervosismo sui più esperti genovesi. Coach Maestri veniva sanzionato con un fallo tecnico e tre liberi di Cacace su quattro quasi impattavano la gara. L’inesperienza dei loanesi si palesava pienamente nell’ultimo minuto di gioco: il possesso del possibile vantaggio diventava una palla persa con fallo antisportivo e i cussini potevano chiudere il quarto ancora in vantaggio di 6 lunghezze.

Sull’ultimo possesso prima della sirena Bedini ricadeva male sul ginocchio e doveva abbandonare la gara. Al rientro in campo i bianconeri Manuelli e Cacace approfittavano dello sbandamento avversario e con un parziale di 6 a 0 pareggiavano l’incontro. Pichi con una tripla rispondeva a Dufour (69-69), un positivo Giulini teneva ancora in vita i suoi dopo il 4 a 0 firmato Bestagno. Era l’ ultimo sussulto di orgoglio per i loanesi, incapaci di reagire a 3 minuti dalla fine quando due fade away di Bigoni dal post basso ed una tripla di Capecchi permettevano ai genovesi di allungare e di piazzare il break decisivo per le sorti della gara. La partita si chiudeva sul punteggio di 84-77 per il Cus Genova, tra gli applausi di tutto il pubblico presente.

Il tabellino:
Azimut Pool 2000 Loano – Cus Genova 77-84
(Parziali 16-18, 35-42, 60-66)
Azimut Pool 2000 Loano: Villa 4, Cavallaro ne, Giulini 10, Manuelli 23, Zavaglio 8, Ferrari 11, Cacace 13, Nicoletti, Pichi 8, Vallefuoco ne. All. Costagliola, ass. Guarnieri.
Cus Genova: Bestagno 4, Bigoni 19, Dufour 16, Bedini 20, Pittaluga 6, Capecchi 12, Bo 2, Torrini, Cainero 7, Repetto. All. Maestri.
Arbitri: Pierpaolo Canestrelli e Edoardo Gonella (Genova).