Quantcast
Sport

Basket femminile, Serie A3: NBA-Zena e Lavagna vendicano le sconfitte dell’andata

Lavagna. Giornata positiva per le due squadre genovesi che, nel primo turno del girone di ritorno, hanno sfruttato entrambe il fattore campo, vendicando le sconfitte subite all’andata.

Lavagna, confermando il proprio percorso di crescita, ha sorpreso le toscane che forse si attendevano di trovarsi di fronte la stessa formazione dell’andata, ma che invece si sono dovute scontrare con un team dinamico e determinato. Le locali sono partite male, andando sotto di 8 lunghezze, ma al termine del primo quarto lo hanno già recuperato.

La difesa dell’Autorighi ha messo in grossa difficoltà le rivali, costringendole spesso a forzare le conclusioni. Ghezzano non ha messo nemmeno una tripla nell’arco dell’intero incontro. L’ultima frazione di gioco ha visto le padrone di casa gestire il vantaggio ingabbiando le ospiti, le quali non hanno avuto modo di provare la rimonta, segnando la miseria di 10 punti.

Domenica 20 gennaio l’Autorighi giocherà alle ore 18 a Pessano con Bornago, dove affronterà il Castel Carugate.

Autorighi Lavagna – Solidago Ghezzano 44–38
(Parziali: 15-15, 28-22, 37-33)
Autorighi Lavagna: Annigoni Cinzia 9, Carbone 2, J. Carbonell 2, De Mattei, Fantoni 6, Giacchè 7, E. Carbonell, Sciutti ne, Fortunato 3, Principi 15. All. Vaccaro – M. Annigoni.
Solidago Ghezzano: Bongiorni, Giglio Tos 6, Casella 5, Bondelli 14, Luciani 2, Cante 4, Viale, Mbeng, Brunetti 3, Franceschini 4. All. Piazza.
Arbitri: Luca Falletta (Loano) e Fabrizio Suriano (Torino).

“Temevamo la loro atipicità, siamo riusciti ad ovviare con la difesa a zona e, come spesso succede, le decisioni importanti avvengono per caso”. Sono le parole di coach Pansolin dopo la vittoria della NBA-Zena su Costa Masnaga. “Ci siamo confrontati durante il riscaldamento – spiega -, abbiamo notato che avremmo faticato ad accoppiarci difensivamente, e quindi abbiamo ovviato andando subito a zona mentre il piano partita la prevedeva più avanti. Se vogliamo trovare il pelo nell’uovo, queste partite andrebbero chiuse subito invece gli abbiamo permesso di rientrare due volte a -10, a causa di inspiegabili amnesie offensive. Comunque ci prendiamo la vittoria, abbiamo ribaltato la differenza canestri e continuiamo la marcia nei quartieri alti della classifica”.

In buona sostanza coach Pansolin ha sintetizzato la chiave di volta che ha consentito alla Wideurope (nella foto) di continuare il momento positivo: 7 vittorie nelle ultime 10 partite. Certo, al 28°, sul 38-28, dopo aver avuto spesso la possibilità di andare addirittura sul + 20, Pansolin avrà ripensato al grande spreco della gara di andata. Questa volta però le amnesie delle sue ragazze non si sono verificate negli ultimi cinque minuti ma nel corso del terzo periodo. Dopo l’ultimo intervallo De Scalzi e compagne hanno dato la svolta definitiva all’incontro con un perentorio 8 a 0 che le ha portate fino al tranquillizzante + 20 del 35°, chiudendo il match.

Tutta la squadra si è espressa con buona concentrazione, fatto salvo il rientro dopo l’intervallo lungo, forse determinato dalla mancanza di abitudine a chiudere i primi due quarti doppiando le avversarie.

Un altro importante segnale: a quindici minuti dal termine uno scontro di gioco (leggero trauma cranico) ha tolto dal campo Cerretti, fin lì impeccabile, ma il team rosanero è riuscito comunque a tenere bene il campo, grazie anche alla prestazione di Mancini che ha deliziato i pochi spettatori presenti con assist pregevoli.

Sabato 19 gennaio le genovesi saranno ospiti, alle ore 19,30, della Geas a Sesto San Giovanni.

Wideuropa NBA-Zena – B&P Costa Masnaga 56–37
(Parziali: 16-4, 33-17, 40-28)
Wideuropa NBA-Zena: Cavellini, Mancini 8, Belfiore 4, Cerretti 7, Flandi 8, Manzato, Piermattei 4, Algeri 2, Sansalone, De Scalzi 23. All. Pansolin.
B&P Costa Masnaga: Casartelli 4, Longoni 7, Pozzi, Guebre ne, Caniati, Bassani 5, Capaldo ne, Pagani 7, Curti, Pozzi 14. All. Ranieri.
Arbitri: Filippo Biancalana (San Giuliano Terme) e Davide Cirinei (San Vincenzo).

I risultati della 12ª giornata:
Astro Cagliari – S.I. Tankcleaning Savona 54 – 58
Pallacanestro Torino – Castel Carugate 41 – 61
Wideuropa NBA-Zena – B&P Costa Masnaga 56 – 37
Azzurra Moncalieri – Stars Novara 58 – 53
Autorighi Lavagna – Solidago Ghezzano 44 – 38
Sant’Orsola Sassari – Paddypor Sesto San Giovanni 46 – 60

La classifica:
1° Paddypor Sesto San Giovanni 22
2° Azzurra Moncalieri 18
3° Pallacanestro Torino 16
4° Wideuropa NBA-Zena 14
5° Sant’Orsola Sassari 12
5° Castel Carugate 12
7° Stars Novara 10
7° Autorighi Lavagna 10
7° Solidago Ghezzano 10
10° Astro Cagliari 8
10° B&P Costa Masnaga 8
12° S.I. Tankcleaning Savona 4