Quantcast
Cronaca

Aumento biglietto Amt, genovesi tra rabbia e rassegnazione: “Ormai siamo abituati a tutto, ma servono più servizi e più controlli”

Genova. Ormai è solo questione di giorni e di un passaggio formale in Consiglio comunale ma il rincaro del biglietto Amt è stato comunicato ieri da Regione e Comune in un incontro con consumatori e sindacati. La corsa singola da 100 minuti passerà dagli attuali 1,50 a 1,60 euro. L’abbonamento mensile passera da 43 a 46 euro mentre l’annuale aumenterà di 15 euro, dagli attuali 380 a 395 euro l’anno. Ancora da definire l’eventuale aumento del carnet da 10 biglietti, che oggi costa 14 euro. Salirà probabilmente anche l’aumento degli over 65, dagli attuali 330 a 345 euro, mentre quello dei giovani passerà da 240 a 255.

L’aumento del biglietto nasce dalla volontà di salvare il biglietto integrato treno più bus, ma in questo modo saranno colpiti tutti i genovesi:, anche quelli che il treno non lo utilizzano mai.  “Tanto ormai siamo abituati a tutto” dice una signora alla fermata del bus. “Se non c’è altra via d’uscita va bene così, ma è importante salvare l’integrazione perché è molto importante poter usare anche il treno” spiega un’altra.

Salvi a questo giro gli utenti che hanno appena rinnovato l’abbonamento che però commentano “Veniamo proprio straccionati da tutti questi aumenti”. E qualcuno aggiunge “Ciò che sarebbe importante è che ci fossero più linee e più servizi, ma è evidente che siamo in un periodo terribile di tagli”.

“Sono contentissimo di questo aumento – dice ironicamente un giovane – perché così assottigliano ancora di più i nostri stipendi, come se non ci togliessero già abbastanza soldi”.

“Fose per la manutenzione dei bus e tutto il resto è necessario e come cittadino sono disposto anche ad accettare l’aumento – dice un giovane straniero – ma servirebbero più agevolazioni per chi non ce la fa a sostenere questo costo, e soprattutto servirebbero più controlli, per esempio io ho l’abbonamento da ottobre ma i controllori non li ho mai visti”.

Oggi pomeriggio intanto a Tursi ci sarà una commissione proprio sul biglietto integrato, con l’audiozione dell’assessore regionale ai Trasporti Enrico Vesco.