Quantcast
Sport

Arbitri, a Sestri Levante la riunione del comitato nazionale: ecco le novità

Sestri Levante. Si è svolta a Sestri Levante la riunione del Comitato Nazionale. Ha preso parte all’apertura dei lavori il Presidente del CRA Liguria, Andrea Torti, il quale ha rivolto ai convenuti un breve saluto di benvenuto nel territorio a nome degli arbitri liguri ed é stato poi ringraziato dal Presidente Nicchi, a nome dei Componenti nazionali, per l’accoglienza e l’ospitalità ricevute.

Dopo le consuete comunicazioni riguardanti le principali attività del periodo, tra le quali gli esiti dell’incontro tenuto a Coverciano dal Settore Tecnico arbitrale su tematiche legate alla formazione dei formatori delle nuove leve arbitrali, il Presidente dell’AIA ha affrontato uno degli argomenti più importanti previsti all’ordine del giorno. Infatti, il momento centrale della riunione è stato caratterizzato dalla relazione, svolta dallo stesso Nicchi, sulla sua partecipazione ai lavori della recente riunione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell’Interno.

In quella sede é stato portato, per la prima volta all’attenzione delle autorità che siedono a quel tavolo nazionale, la delicata e annosa questione della violenza consumata ai danni di arbitri designati per la direzione di gare nei campi delle realtà dilettantistiche. Il riferimento al fenomeno riguarda i casi di aggressione fisica le cui conseguenze non lievi vengano certificate mediante referto di un pronto soccorso ospedaliero. Di volta in volta queste specifiche casistiche verranno segnalate all’Osservatorio presso il Viminale per le valutazioni e le conseguenti iniziative (finanche il DASPO) di pertinenza istituzionale, anche per ottenere una sensibilizzazione delle autorità di pubblica sicurezza operanti sul territorio.

Si é passato poi a ratificare alcune delibere, aventi rilevanza amministrativa, assunte d’urgenza dal Presidente dell’AIA per le normali attività di funzionamento della struttura centrale. Quindi é stata molto dibattuta una proposta di adeguamento delle indennità degli organi tecnici sezionali su cui si é deciso di elaborare un progetto, argomentato con dati puntuali, da sottoporre, dopo un ulteriore passaggio nel Comitato Nazionale, alla FIGC per le valutazioni di pertinenza e per la eventuale copertura dei relativi costi.

Ampio e costruttivo il confronto anche su un altro progetto che porterebbe, con modalità e tempi ancora da definire, a introdurre la figura dei Mentor & Talent anche per gli arbitri di calcio a cinque, attualmente non previste. Ed é stato deliberato che, con decorrenza dal 1′ marzo, i Commissari straordinari dei Comitati Provinciali Arbitri di Trento (Rigolon) e di Bolzano (Lerro) in carica ne assumano definitivamente la presidenza per la stagione sportiva in corso di svolgimento.