Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ansaldo e Ilva, Genova in crisi. D’Alema: “Manca politica industriale, per questo serve nuovo governo”

Genova. Guido Rossa esempio di “coraggio civile, coerenza democratica di un militante della sinistra”, ma anche “simbolo della risposta dei lavoratori al terrorismo”. Massimo D’Alema ha ricordato così l’operaio dell’Italsider ucciso dalle Brigate Rosse, nel giorno del 34esimo anniversario della sua morte, sottolineando come la “sua memoria sia doverosa e importante anche oggi”.

massimo d'alema commemorazione guido rossa

“Il sacrificio di Guido Rossa ha rappresentato la più tragica sconfitta del terrorismo – ha detto D’Alema presenziando in largo XII Ottobre, accanto al monumento in ricordo di Rossa – tragica perché pagata con il prezzo della vita di una persona per bene, ma anche sconfitta perché quel tipo di terrorismo, rivolgendo le armi contro un lavoratore ha dimostrato tutta la sua barbarie”.

La giornata genovese di D’Alema prosegue all’Ansaldo, occasione per parlare alla città del suo tessuto industriale in crisi. Dall’Ilva allo stabilimento di Campi, il declino della Genova industriale emerge in tutta la sua interezza.

“Questi sono i problemi veri del paese – ha commentato D’Alema – ed è chiaro che occorre al più presto un’opera di rilancio della nostra economia. C’è una crisi generale, certo, ma si soffre anche la mancanza di una politica industriale”.

“Il destino di settori fondamentali dell’industria italiana non può essere deciso da singoli manager – ha poi sottolineato l’esponente democratico – senza un’assunzione di responsabilità da parte della politica, cioè dei governi del paese”. Per questo “è molto urgente che l’Italia torni ad avere un esecutivo forte e nel pieno delle funzioni ed è questo che vogliamo dare all’Italia”.

Quanto alla vicenda Ilva, “il decreto del governo che ormai è legge dello stato, va applicato”, ha detto ancora D’Alema. “Questo provvedimento consente una soluzione dei problemi dello stabilimento, rispettando da una parte ambiente e salute e allo stesso tempo garantendo il diritto al lavoro.
Speriamo vengano rimossi ostacoli per la sua piena applicazione”, ha concluso.