Quantcast
Economia

Amt, Tursi non ha risorse per gli investimenti. Doria: “Non credo che privato sia meglio del pubblico”

Genova. “Il Tpl è un servizio essenziale per i cittadini, dobbiamo far sì che sia dignitoso e che funzioni”. Nelle ore calde della trattativa Atp, il sindaco Marco Doria torna sull’altrettanto delicata questione Amt.

“Il problema della sopravvivenza di Amt nel 2013 si ripropone – ha detto oggi il sindaco – Il Comune non ha le risorse adeguate per il piano di investimenti necessario. Non credo che il privato di per sé sia meglio del pubblico nella gestione del Tpl, ma dobbiamo dimostrare che il pubblico funziona”.

Non esiste secondo Doria “un esempio in Italia dove il privato sia riuscito a migliorare i problemi di un’azienda di trasporto pubblico”, ma ha ribadito “il piano di investimenti necessario al rilancio infrastrutturale di Amt sia fuori dalla portata delle finanze del Comune”.

Sarà la prossima approvazione del bilancio preventivo 2013, prevista per fine febbraio, a fare luce sulle decisioni da prendere: per il futuro di Amt sarà vagliata ogni ipotesi, dalla privatizzazione di una quota azionaria fino all’accorpamento in mano pubblica nell’azienda unica regionale dei trasporti.

Più informazioni