Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Weekend calcistico pieno di spunti per le squadre di Arenzano e Cogoleto

Arenzano. Conferma, verifica, riscatto, continuità… sono questi i temi che le squadre calcistiche di Arenzano e Cogoleto dovranno mettere sul “piatto della bilancia” nell’ormai prossimo weekend del 15 e 16 dicembre.

E’ un’ostica trasferta quella che attende l’Arenzano F.C., nella riviera di ponente, dove – a Loano – si troverà di fronte una formazione sesta nella classifica del campionato di Promozione, girone A. La Loanesi, infatti, con i suoi 21 punti, cercherà di agganciare i ragazzi di Maurizio Podestà, che con 24 punti si trovano – appaiati al Bragno – al terzo posto, valido, come noto, per l’acceso ai playoff. D’altra parte gli arenzanesi hanno la possibilità, espugnando il “Giorgio Ellena”, di staccare una pericolosa avversaria e riscattare nel contempo la deludente prova casalinga contro la Rivarolese, terminata con un sonante 3-0 a favore degli “avvoltoi” del Polcevera.

Insidiosa è anche la trasferta del Cogoleto, secondo in classifica, in quel di Sassello, anche se non è da escludere che, causa neve, i padroni di casa siano costretti a giocare su un campo alternativo, fatto che renderebbe più agevole la sfida per i granata di mister Marco Pirovano, reduci da un pareggio casalingo con l’Albissola, che ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi cogoletesi, sia per la scarsa qualità di gioco espressa, ma soprattutto in considerazione delle enormi potenzialità della squadra, che può schierare un blocco difensivo di rara solidità (solo 9 le reti subite ad oggi) ed un attaccante di extra valore come “Lollo” Anselmo.

Reduce da una sonante vittoria per 5-1 (ottenuta sul campo del fanalino di coda Pro Sesto Genova, nel campionato di Seconda Categoria), il Libraccio punta a confermare il proprio stato di grazia contro il Sestri 2003 (domenica ore 10,30 al “Nazario Gambino”) che li sopravanza in classifica di appena un punto. I ragazzi di Alberto Corradi hanno la ghiotta occasione di inserirsi in una posizione di classifica ottimale, in sintonia con gli obiettivi iniziali.

Riscatto e continuità sono rispettivamente le parole chiave per Sciarborasca e Val Lerone, reduci dall’appassionante sfida in notturna, vinta 3-2 dagli arenzanesi. La squadra del presidente Carlo Schelotto, scivolata al 6° posto dopo la sconfitta nel derby, è ora distanziata di 4 punti dai prossimi avversari del Mignanego (secondo in classifica) ed una vittoria sarebbe, per i gialloblu, il giusto viatico per riprendere il discorso promozione. Da segnalare, in quest’incontro che si disputerà sabato p.v. alle 13,15 al “G. Maggio” di Cogoleto, la sfida tutta straniera, tra Ingenieros e il polceverasco Urbanec, tra i migliori attaccanti del campionato di Terza Categoria, entrambi con sette reti all’attivo.

Continuità e primo successo in trasferta sono gli obiettivi ed il leitmotiv del Val Lerone, squadra con il morale a mille grazie alla vittoria nel derby, che si spera possa rappresentare la svolta di un campionato finora giocato ottimamente tra le mura amiche, ma in maniera insoddisfacente in trasferta. Domenica mattina, alle 10,30 al “Sandro Pertini” di Multedo, contro il Pegli dell’ex Emanuele Rivabella (italo argentino), i canarini dovranno dimostrare che il percorso di studio per diventare “grandi” non solo è cominciato, ma inizia ad ad essere recepito.

Claudio Nucci