Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante, la protesta dei lavoratori Exact Learning Solutions sbarca in Regione

Sestri Levante. Sembra passata un’eternità dal 13 dicembre, quando Lattanzio Group comunicava a RSU e organizzazioni sindacali la procedura di licenziamento collettivo per 24 Lavoratori, 19 a Sestri Levante e 5 a Firenze (con conseguente chiusura della sede toscana).

Invece i giorni sono volati via, frenetici, senza sosta nonostante le festività, perché è difficile festeggiare con le proprie famiglie quando la prospettiva è di perdere il posto di lavoro.

Dopo lo sciopero del 20 dicembre, l’ordine del giorno del consiglio comunale di Sestri Levante con il mandato al sindaco Lavarello di sostenere la lotta dei lavoratori, le iniziative di RSU e CGIL SLC, il caso dell’azienda sestrese arriva in Regione Liguria: venerdì 28 dicembre gli assessori Guccinelli e Vesco incontreranno le parti a Genova, presso il palazzo della Regione. Alle 14 sarà ricevuta la direzione aziendale e, a seguire, RSU e sindacato.

La giornata si prospetta quindi lunga per i lavoratori di Exact Learning Solutions, che dalle 13.30 presidieranno piazza De Ferrari per ribadire le loro ragioni. In questo caso l’obiettivo è coinvolgere anche i genovesi con una manifestazione che si annuncia pacifica e colorata (i dettagli si possono trovare sulla pagina Facebook “Cala Il Silenzio sulla Baia).

“A fine novembre Lattanzio Group trova l’intesa con il Dott. Albino Bertoletti per l’acquisizione dell’Azienda, si presenta ai Lavoratori in pompa magna e, dopo due settimane, apre una procedura di licenziamento collettivo per 24 dipendenti. La decisione è premeditata e comporta responsabilità chiare per venditore e compratore. Pesanti le ricadute sui Lavoratori e sull’intero territorio, già fortemente depresso – spiega il sindacato – Nonostante le recenti difficoltà (Bertoletti diventò proprietario nel 2010, dopo la decisione del Gruppo Giunti di non investire più nella Società), Exact Learning Solutions rappresenta da vent’anni una delle principali realtà nazionali e internazionali nel settore dell’eLearning, con un patrimonio di professionalità unico, orgoglio del territorio che la ospita”.

Appuntamento quindi in piazza De Ferrari il 28 dicembre per sostenere il lavoro e i lavoratori di Exact Learning Solutions, impegnati in una corsa contro il tempo: se non succederà qualcosa prima, a febbraio del 2013 potrebbero diventare esecutivi i primi licenziamenti.