Cronaca

Sequestro Andrea Calevo, continuano le ricerche: impegnati anche i sommozzatori dell’Arma di Genova

Carabinieri Genova

Liguria. Continuano incessantemente le ricerche di Andrea Calevo, l’imprenditore di Lerici sequestrato nella notte di domenica scorsa.

Ora, anche il nucleo sommozzatori dei carabinieri di Genova prenderà parte alle ricerche effettueando immersioni nel fiume Magra, dove è stata abbandonata la macchina dell’imprenditore dopo il sequestro.

Intanto i carabinieri proseguono le perquisizioni in alcuni campi nomadi della zona e sospettano la presenza di un basista, probabilmente italiano, che avrebbe spianato la strada alla banda che ha messo in atto il sequestro. In questo senso, e proprio ricostruendo le recenti frequentazioni di Andrea, ci sarebbero indizi importanti acquisiti nel corso delle indagini da parte dei carabinieri anche e soprattutto da tracce biologiche trovate sull’auto del sequestrato.

Importanti sarebbero anche le tracce derivate dalle analisi delle celle telefoniche attive nella zona dello spezzino e sul confine tra Liguria e Toscana e l’azione di intelligence avviata sul territorio.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.