Quantcast
Economia

Sciopero dipendenti autorità portuali: adesione massiccia in tutta Italia, ma l’agitazione continua

Genova. Partecipazione pressoché totale in tutti i porti sedi di autorità portuali allo sciopero dei dipendenti indetto per la giornata di oggi. Lo comunicano le organizzazioni sindacali che hanno indetto l’agitazione per protestare contro le ricadute della spending review sul settore.

“Ciò nonostante – continuano i sindacati – il ministro Grilli ed il vice ministro Ciaccia, non hanno voluto ricevere la delegazione dei lavoratori per confrontarsi sulle criticità ricadenti sui porti per effetto della normativa di revisione della spesa pubblica”.

“Questa ingiustificata chiusura – continuano i sindacati – costringe a far permanere, a tempo indeterminato, lo stato di agitazione che si concretizzerà con l’adozione di molteplici iniziative che si ripercuoteranno negativamente sul sistema portuale nazionale”.

“Aprire un conflitto nei porti è una scelta scellerata e dannosa sotto i molteplici profili. Alla lesione di diritti inviolabili dei lavoratori e delle norme contrattuali di riferimento, si aggiunga la violazione dell’autonomia funzionale e organizzativa e della gestione delle proprie risorse delle autorità portuali, con l’apertura di un fronte giudiziario senza precedenti con il prossimo avvio di migliaia di contenziosi, con danni di natura erariale di portata incalcolabili. Danni che ben superano i presunti risparmi che il Governo vorrebbe conseguire”.